Amandaeventz - Destination Management Company
Intelligenza artificiale ed eventi - Amandaeventz

L’intelligenza artificiale è sulla bocca di tutti: quando inizieremo a utilizzarla durante gli eventi?

Da tempo sentiamo parlare di intelligenza artificiale. Una tecnologia che trova sempre più spazio nella vita di ogni giorno, dagli smartphone agli elettrodomestici.

Come sfruttare l’intelligenza artificiale nel nostro lavoro?

In un post sul blog di Eventbrite si citano tre esempi di hotel che utilizzano l’intelligenza artificiale:

  • Il Cosmopolitan Hotel di Las Vegas ha creato l’assistente virtuale Rose. È un chat bot che offre agli ospiti informazioni utili sull’hotel e gli eventi in programma
  • Hilton ha creato Connie, un robottino presente al banco della reception a cui ci si può rivolgere per info sulle attrazioni e le cose da vedere nei dintorni dell’hotel
  • Gli hotel della catena Edwardian mettono a disposizione degli ospiti Edward, un chat bot che raccoglie suggerimenti e lamentele e offre info utili su ristoranti e locali notturni

Tutto molto interessante, non trovate? Proviamo a immaginare l’intelligenza artificiale applicata agli eventi:

  • Potremmo creare un’assistente virtuale (la chiamiamo Amanda?) sempre a disposizione degli ospiti per informazioni utili prima e durante un grande appuntamento live
  • Potremmo creare un chat bot che aiuta a migliorare la comunicazione tra i membri dello staff di un evento offrendo informazioni in tempo reale – niente male vero?
  • Potremmo utilizzare l’intelligenza artificiale per ottimizzare aspetti strategici dei grandi eventi come i transfer, la registrazione degli ospiti e l’ospitalità.

Si aprono scenari molto interessanti e neanche troppo lontani.
Cosa ne dite?