Amandaeventz - Destination Management Company
Viaggi-incentive-amandaeventz

Il viaggio incentive è una ricompensa che l’azienda regala ai propri dipendenti per stimolarli e gratificarli o ai clienti aziendali per fidelizzarli. L’azienda che investe in programmi incentive ha un grande vantaggio con un effetto motivante che è difficilmente paragonabile a qualsiasi altra esperienza.

Lo studio di Incentive Research Foundation prova che un viaggio incentive appositamente studiato incrementa la produttività del 18% con un ritorno di investimento ROI del 112%.

La Destination Management Company fa anche da incentive house, quando è specializzata nella pianificazione di viaggi incentive per clienti aziendali che sono alla ricerca di proposte efficaci per motivare il loro team, migliorare le prestazioni e premiare i risultati. Grazie alla conoscenza approfondita della destinazione, è in grado di progettare un programma che, in base alle caratteristiche e alle esperienze dei vincitori, sia unico e indimenticabile. Il messaggio di riconoscimento deve essere chiaro e preciso perché i partecipanti siano entusiasti, soddisfatti, fieri e pronti per migliorare le loro prestazioni in azienda.

La destinazione

La destinazione è sicuramente un fattore chiave per la buona riuscita dell’incentive. L’importante è giocare d’anticipo per avere il tempo tecnico per studiare il programma nei minimi dettagli e avere un vantaggio competitivo sulle tariffe. La giusta scelta avrà un impatto enorme sull’esperienza dei partecipanti. Questa deve essere in sintonia con i valori, i desideri e le aspettative delle persone. In questo modo l’atmosfera del luogo avrà un concept dal profondo significato esperienziale.

Viaggi incentive per i dipendenti

Attraverso questa tipologia di viaggio, della durata di un week end oppure, al massimo, di una settimana, l’azienda gratifica i suoi dipendenti per aver raggiunto determinati obbiettivi aziendali con un premio. Riuscirà con questo riconoscimento infatti a spingere i propri lavoratori nella direzione di un’operatività maggiore e addirittura di più alta qualità. Organizzare un programma in una destinazione diversa dall’ambiente lavorativo permette di aprire la mente, aumentare la creatività e soddisfare anche bisogni di svago e relax. Il partecipante si sentirà parte di un gruppo d’élite, ripagato per gli sforzi lavorativi e avrà la sensazione di essere tenuto in grande considerazione dall’azienda e di progredire nel percorso di crescita professionale.

Car tour incentive

La personalizzazione è sicuramente un fattore vincente. Dare la possibilità di scegliere ai partecipanti tra diverse proposte aumenta l’engagement e il loro senso di protagonismo. Programmare dei momenti in cui si propongono attività per coltivare i propri interessi e passioni, condividendole con i colleghi, rafforza senza dubbio le relazioni. Ognuno scopre di avere qualcosa in più in comune rispetto al posto di lavoro. Si andrà così a stimolare anche i processi di team building consolidando le sinergie di gruppo.

Viaggi incentive per i clienti 

Ponendo invece la lente d’ingrandimento sui viaggi incentive aziendali rivolti ai clienti, il vantaggio dell’impresa consiste nel far testare un prodotto o servizio in prima persona, andando a creare una relazione che va oltre la vendita fine a sé stessa. Un’altra modalità può essere la realizzazione di una campagna di vendita incentivante volta alla fidelizzazione. Il destinatario, nell’intento di vincere un viaggio, sarà indotto ad acquistare un maggior numero di prodotti dello stesso marchio, fidelizzandosi a quest’ultimo.

Scegliere una DMC per l’organizzazione dei viaggi incentive aziendali

Pianificare dei viaggi incentive aziendali, anche di lusso, richiede un’accurata conoscenza del settore, un’organizzazione minuziosa, ma anche passione e dedizione, che non lasci niente al caso, la performance nel 90% dei casi si svolge una volta sola, pertanto tutto deve essere perfetto.

Per fare in modo che il tutto funzioni, che il viaggio raggiunga i risultati desiderati, è necessario effettuare uno studio di fondo, metodico ed accurato, volto ad analizzare svariati fattori. In primo luogo, bisognerà prendere in esame la fattibilità del viaggio in termini economici, attraverso un’analisi del bilancio interno, delle spese attuabili e del ritorno di investimenti dell’azienda. In seguito, sarà opportuno pianificare l’attività di marketing da collegare al progetto di viaggio, al fine di promuoverlo nella maniera giusta sia internamente che esternamente all’azienda (nel caso di viaggio messo in palio per i clienti). Infine, sarà indicato scegliere delle mete che siano interessanti e piacevoli per il target di riferimento a cui il viaggio sarà rivolto.

Incentive

Proprio a questo scopo, un’incentive house estera potrà ricorrere ad una DMC (Destination Management Company) o third party, della destinazione scelta, specializzata nell’organizzazione e nell’erogazione di tutti i servizi complementari al viaggio. Se a una DMC si rivolge direttamente l’azienda per la destinazione Italia, il DMC fa direttamente da incentive house senza intermediari.

Amanda eventz è una Destination Management Company che vanta di personale qualificato CIS (Certified Incentive Specialist). Questa certificazione attesta l’esperienza e il know how specifico rispetto al settore incentive ed è una garanzia che il servizio erogato sarà di qualità. Infatti, un esperto CIS ha già una rete di fornitori affidabili e sarà in grado di negoziare le migliori tariffe, oltre che sviluppare un programma su misura. Amanda Eventz è parte di SITE, Society of Incentive Travel Excellence ed è accreditata come un’agenzia di fiducia a livello internazionale.

CIS-SITE-IncentiveLa filosofia dell’agenzia è di proporre esperienze inestimabili, che nessun partecipante potrebbe mai fare individualmente. Lo scopo che si pone è di creare momenti autentici che si trasformino in memorie da condividere e raccontare.

Se si investono delle risorse per questo tipo di eventi, bisogna essere sicuri di affidarsi a esperti che studino una strategia in linea con gli obbiettivi e i principi dell’azienda.  Solo così potrà essere garantito il successo dell’incentive, insieme a un ritorno di corporate identity, che fa parte dell’obiettivo e dell’investimento.